Imu, la scadenza di Dicembre si avvicina: tutto quello che è meglio sapere

l’IMU è la tassa sulla proprietà introdotta nel 2012 ed è destinato a tutti i proprietari di un immobile o di una struttura non destinata alla propria residenza principale. La tassa viene pagata in due tranche annuali, a Giugno e a Dicembre.

Nonostante la recente sentenza che in alcune circostanza vieta l’IMU sulle seconde case, la scadenza di Dicembre sta per arrivare, quindi molti dovranno preoccuparsi sistemare la propria situazione per evitare provvedimenti.

tassa imu dicembre
Imu Dicembre – finanzarapisarda.it

L’IMU sta per scadere

Tranne nel caso in cui vengano risposte modifiche da parte del nuovo governo Meloni, la scadenza nel saldo arriverà il 16 Dicembre e andrà a concludere l’anno aggiungendosi all’ acconto pagato il 16 Giugno scorso.

Pagare regolarmente le somme richieste assicura il mantenimento di una situazione fiscale ottimale dato che non si dovrà incorrere in provvedimenti. In caso contrario, se si dovesse saltare una o più rate, si potrà andare incontro a sanzioni ed interessi che aumenteranno ad ogni giorno di ritardo, quindi più si aspetta e più si dovrà pagare in futuro. Per riuscire a sanare la propria situazione si può utilizzare il ravvedimento operoso che racchiude i pagamenti mancanti e quindi azzera i debiti del cittadino.

L’IMU andrà pagata dai possessori di immobili o dagli utilizzatori, escludendo i locatari.

Bisogna inoltre ricordare la sentenza recente della Corte Costituzionale che ha esteso l’esenzione del pagamento dell’IMU sulla seconda casa ai coniugi con due residenze diverse, che tra l’altro potranno richiedere un rimborso al comune nel caso siano stati effettuati pagamenti non dovuti negli anni passati.

Con la sentenza è è stata modificata l’idea di nucleo familiare, che è la base su cui era stata stilata la misura dell’IMU, ora quindi sia i coniugi residenti in case diverse, sia le coppie non legalmente riconosciute avranno gli stessi diritti e vantaggi.

imu scadenza
Tassa sulla proprietà – pixabay

Come pagare L’IMU

Il pagamento varia a seconda dei mesi di possesso e alla percentuale di possesso, quindi l’imposta potrebbe essere divisa tra più persone a seconda dei singoli casi. Il pagamento verrà effettuato tramite modello F24 il 16 dicembre e si dovranno utilizzare i seguenti codici:

  • 3912 – Abitazione principale e relative pertinenze
  • 3914 – Terreni
  • 3916 – Aree fabbricabili
  • 3918 – Altri fabbricati
  • 3925 – Immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – QUOTA STATO
  • 3930 – Immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – QUOTA COMUNE.

Sfortunatamente non esistono sconti sul pagamento anticipato del l’IMU, in quanto le uniche possibilità di sconto che si possono utilizzare per pagare almeno sono quelli previsti per legge ad esempio lo sconto dell’ Imu per l’immobile del Contone figli che al 50% oppure allo scontro immobile dato in locazione con canone concordato o sconti sta bene dal comune.