Caffè, quante tazzine bere per vivere più a lungo

Il caffè è un abitudine quotidiana per la maggior parte degli italiani, ma quante tazzine di caffè bisogna bere per ottenere incredibili benefici? Fa davvero bene alla salute e quando non si deve assumere? 

Se si esagera possono esserci conseguenze sgradevoli e talvolta pericolose per la salute, ma assumendo la dose giusta di caffè si possono ottenere benessere e lunga vita. Vuoi sapere come? Continua a leggere.

Caffè
Caffè in grani – finanzarapisarda.it

La giusta dose di salute e bellezza

Esistono molti studi eseguiti in tanti anni di ricerca, che forniscono la prova di come bere caffè è un’abitudine che richiede regole e attenzione. Questo perché berne troppo potrebbe portare ad avere reazioni negative per l’organismo.

Ad esempio, sappiamo tutti che eccedere con l’assunzione dell’espresso sia per numero che per durata nel tempo, può scatenare episodi di tachicardia e ipertensione. Situazione che si verifica nel momento in cui si beve troppo caffè ma che si può risolvere facilmente diminuendo le tazzine bevute al giorno.

In particolare, tali reazioni, si possono verificare nel caso siano presente alcune patologie, in questo caso è necessario chiedere al proprio medico. Quello che non tutti sanno è che la caffeina può avere conseguenza anche sulla qualità e aspettativa di vita.

Caffè bere
Donna beve caffè – finanzarapisarda.it

Quali sono i benefici di bere il caffè

Se la quantità e la tempistica dell’assunzione della bevanda, sono corretti si può usufruire dei molti benefici per la salute dati da questa bevanda senza correre nessun rischio. Prima di tutto bisogna pensare alla quantità giusta da bene, gli esperti dicono che sono sufficienti tre caffè ogni giorno.

L’assunzione di tale bevanda deve essere ben distribuita durante la giornata, in questo modo si ha una possibilità del 14% in più di vivere più a lungo. Questo perché il caffè aiuta a proteggere il corpo da malattie gravi oltre ad apportare un ottimo quantitativo di antiossidanti.

Si tratta di una sorta di barriera che si crea a protezione dell’organismo proteggendolo, almeno un po’, da alcune tipologie di tumore e diabete, grazie alla sollecitazione di sintesi dell’inulina. Per usufruire dei benefici del caffè alla massima potenza, però, non si deve aggiungere lo zucchero e i dolcificanti.

La bevanda è sconsigliata durante la gravidanza o al massimo una tazza al giorno. Se non si hanno patologie che ne richiedono l’eliminazione dalla dieta quotidiana, si possono bere tre tazzine al giorno per aumentare l’aspettativa di vita ed essere sempre attivi e pieni di energia.