Il tradimento online per alcuni è un gioco: non sottovalutatelo, anche la legge lo condanna

Il tradimento online, le chat o il chiacchieratissimo sexting sono pratiche sempre più frequenti, e questo è una cosa tristemente noto. Ma la Legge cosa dice in merito? Ecco a cosa fare attenzione per non trovarsi nei seri guai!

La tecnologia ha permesso la nascita di un nuovo fenomeno, quale  il tradimento “virtuale”. Scopriamo di cosa si tratta, se è differente da un tradimento reale oppure no. Soprattutto per la Legge che parlerebbe-in realtà molto ma molto chiaro in proposito…

il pericolo del tradimento online
Tradimento Finanza Rapisarda

Il tradimento virtuale, che cosa dice la Legge?

Da quando la maggior parte delle persone ha una connessione a Internet e i cellulari, si è verificato un nuovo modo di “evadere dalla routine” da quel quotidiano che fin troppo spesso ci sta stretto e che ci procura tanta noia che- si sa- è il male di oggi.

Quello di chattare con una persona diversa dal partner, costruirci una relazione virtuale e arrivare a fare sesso, anche quello virtuale, sta diventando una sorta di abitudine per molte persone, non solo giovanissime

Ma anche ad incontrarsi di persona e cominciare una storia, un’avventura o un legame, di una sola notte o più, sta diventando sempre più frequente grazie a Internet e ai vari Social che- come si suol dire- pullano e crescono come funghi.

Durante il lockdown, in particolare il primo che ci ha preso tutti quanti di contropiede e durante il quale moltissime coppie, anche quelle storiche e che sembravano indistruttibili sono andate in serie crisi,  poi, le suddette dinamiche sono considerevolmente aumentate, per non dire triplicate. E non stiamo scherzando o esagerando!

Complice- certamente-  la “noia” di non poter far altro che stare davanti a qualche schermo. Ma il fenomeno non è certo legato  solo ed esclusivamente alla pandemia, dal momento che sarebbe assolutamente riduttivo e non del tutto veritiero. Del resto, i comportamenti sociali sono profondamente cambiati dall’avvento di Internet e della connessione sempre disponibile. Uomini e donne, come per altre cose, vivono in modo diverso il tradimento virtuale. E la Legge che dice a riguardo?

Le cause 

Le cause per cui una persona comincia una interazione virtuale possono essere davvero varie. Su tutte, spiccano la curiosità, che si sa anima da sempre la gente,  ma anche la  sopra menzionata noia e il desiderio di provare emozioni nuove, forti, trasgressive e- soprattutto- ben  diverse dal solito. Del resto- si sa- la routine alla fine stanca un po’ tutti!

In ambito di coppia  può essere visto sotto diversi aspetti. Con i Social ma anche i siti di incontri e di chat pubbliche abbiamo ogni giorno la possibilità di “conoscere” persone nuove che abitano distanti ma anche vicine a noi. Dai, siamo sinceri, anche a qualcuno di noi sarà capitato almeno una volta, nel corso della propria vita, di rimanere alquanto intrigato, da qualcuno che ha ” conosciuto” sul Web. Certo, poi non tutti abbiamo deciso di approfondire e anche questo va assolutamente specificato. Come va sottolineato che   anche  uno scambio di chat può sfociare in breve tempo in una relazione extraconiugale , o meglio  in un’avventura, anche condotta tramite sexting, dunque che si basa sullo scambio sia di foto che di video a carattere erotico, senza rapporti sessuali reali. Secondo gli psicologi, uomini e donne vivono in maniera diversa eventi di questo genere. Se da un lato per i maschietti è visto come una sorta di gioco, per le donna è qualcosa di ben diverso nel quale mettono “in ballo” anche i sentimenti.

Può nascondere un problema psicologico molto profondo

Tuttavia tale scelta può anche essere vista talvolta come il segno, anche piuttosto lampante, che ci sia qualcosa che non vada, all’interno della vita di coppia. Inoltre   se il partner scopre la “scappatella” il rapporto può subire un duro, durissimo colpo. Bisogna anche capire se, nonostante la voglia di chiudere il legame virtuale, non si  riesca.  In tal caso potrebbe nascondersi un problema psicologico ben  più profondo, per il quale sarebbe bene chiedere aiuto a uno psicoterapeuta. Ma al di là di ciò, molte persone si chiedono se tutto questo per la Legge sia reato o no… Come stanno davvero ” le cose”?

il pericolo del tradimento online
Tradimento Finanza Rapisarda

Cosa dice la Legge

Chi tradisce, anche con pratiche di sexting, per la Legge è equiparato ad un traditore come gli altri. Infatti, interagire con una persona al difuori della relazione, di nascosto, e- pure-  a sfondo sessuale è classificato come un gesto offensivo e lesivo della dignità dell’altra persona. Dunque, in caso di separazione, le prove concrete di un tradimento online possono togliere il diritto all’assegno di mantenimento. Sappiatelo!

Ovviamente- c’è anche da dire per dovere assoluto di cronaca-  ogni causa di separazione è a sé e  pertanto  vengono vagliate tutte le condizioni sui vari perché della fine del matrimonio. C’è da dire, inoltre, che a livello legale si corrono molti rischi a divulgare foto  particolarmente compromettenti. Il rischio è anche quello- da non sottovalutare affatto-  di subire ricatti, o episodi di stalking. Fortunatamente, la Legge contempla tutte queste casistiche,  difende le vittime e punisce come si deve  chi si comporta in modo lesivo nei confronti di un’altra  persona.