Attenzione a usare la Postepay online: ecco cosa potrebbe accadere

La PostePay- come in molti certamente già sapranno-  è la carta prepagata di Poste Italiane. Inoltre  è un sistema di pagamento ad oggi molto utilizzato nel nostro Paese, tanto da poter essere quasi vista come una valida alternativa alla carta di credito. Tuttavia, non è affatto immune alle truffe, come prevedibile

E anche se, in quanto carta prepagata, il “danno” è  altamente minore rispetto a quello causato- ad esempio- da una carta di credito tradizionale, è comunque  bene sapere a quali potenziali rischi si può andare incontro. Vediamo come difendersi  e come tutelarsi

pericoli della Postepay online
Postepay Finanza Rapisarda

Ecco che cosa può accadere. I danni

Quali sono le truffe più comuni di cui i possessori di PostePay possono essere  le vittime sacrificali per eccellenza?  La clonazione della carta,  il phishing, i  i pagamenti per acquisti effettuati online, e mai arrivati a destinazione. O ancora l’effettuazione di ricariche non desiderate e non richieste. Nel primo e nell’ultimo caso la PostePay è vittima di un feroce attacco da parte di alcuni criminali informatici, che la clonano e  poi la utilizzano per effettuare dei pagamenti,  oppure per ricaricare altre carte e/o numeri di cellulare.

Attacchi di hacker

Si tratta di casi  veri e propri di hacking,   in cui  i truffatori acquisiscono tutti i dati relativi alla carta di un determinato utente e utilizzano quel denaro presente per i loro scopi personali. In caso se ci si accorge di essere  vittima di una truffa di questo  genere, bisogna  in men che non si dica andare a sporgere denuncia presso Polizia Postale e ai Carabinieri in modo tale da riuscire ad usufruire della procedura “chargeback”, che altro non è che la restituzione del denaro,  e di frenare “il tutto”!

Attenti anche al phishing

Ma se ci troviamo poi nel caso di oggetti acquistati e mai venduti , beh qui è davvero difficile, per non dire impossibile, ottenere  un risarcimento. Inoltre  per prevenire il phishing è necessario utilizzare molta prudenza ed accortezza. Cominciamo con il dire che  è bene sapere che Poste Italiane non invia mai mail ai suoi clienti, invitandoli a fornire dei dati personali e/o dei codici di accesso. Nel caso in cui si ricevesse una mail di questo genere, si tratta sicuramente di una truffa volta a rubare i codici della propria PostePay. Fate molta attenzione e non abboccate come i pesci all’amo!

pericoli della Postepay online
Postepay Finanza Rapisarda

Occhio a certi falsi compratori

Ultimamente c’è poi un tipo di truffa che si sta diffondendo velocemente , proprio a macchia d’olio. Pare che a correre questo rischio sono soprattutto  gli utenti che mettono in vendita i propri oggetti sui portali di compra-vendita tra privati. Come funziona?

A distanza di  poco, pochissimo tempo dalla pubblicazione dell’annuncio, si viene contattati da una persona che è interessata proprio all’acquisto di quel bene. Si chiede poi il numero di cellulare. Dopo tutta una serie di trattative sia via sms sia WhatsApp, quel “compratore” invita a mandargli la fotocopia della propria carta d’identità e della propria carta PostePay.

Nel caso in cui si decida di chiudere tale vendita, il venditore inizia a ricevere diverse mail da una fantomatica banca straniera che lo esortano a pagare un certa somma che viene spacciata per tassa, affinché il pagamento possa venire sbloccato. Ma è tutto falso! Insomma, cercate di essere prudenti e di tenere sempre gli occhi aperti!