Quale forno consuma di più tra statico e ventilato: abbassiamo la bolletta

Un forno elettrico per cuocere i cibi per un’ora a 200 gradi centigradi può arrivare a consumare- pensate- fino a ben 1,5 kWh, e ciò può incidere molto sul consumo e sulla bolletta. Come alleviare il problema?

I forni elettrici di ultima generazione  hanno tanti programmi di cottura, nonché le due funzioni rappresentate dalla modalità statica e da quella ventilata. E una ci farebbe risparmiare e non poco… Sapete di quale si tratta? Tutte le dritte a riguardo da mettere subito in pratica!

quanto consuma il forno di energia elettrica?
consumo energetico del forno Finanza Rapisarda

La modalità ventilata, la vera risorsa?

Nel dettaglio, a parità di utilizzo e di forno che viene utilizzato, la modalità ventilata garantisce un consumo di energia elettrica un po’ più basso rispetto alla cottura delle pietanze con il forno impostato in modalità statica.  Tuttavia, i cuochi e le casalinghe più navigate ci insegnano, che non sempre si può cambiare con una certa disinvoltura in tale direzione dal momento che alcuni cibi necessitano di un tipo di cottura piuttosto che un’altra. Ma quando è fattibile, sarebbe meglio mettere in atto questo cambio di rotta per far sorridere maggiormente la bolletta e di conseguenza il nostro portafoglio!

In particolare, la modalità ventilata permette di risparmiare in bolletta in quanto il calore all’interno del forno, grazie alla convezione, viene distribuito sempre in maniera uniforme, dunque come diretta conseguenza si ha che i cibi cuociano prima! In ogni caso pare che quella in forno statico sia la più consigliata. Per quale motivo?

La cottura perfetta

Per una cottura perfetta, anche se si spende più energia elettrica, come già espressamente detto e pure più volte,  soprattutto per quanto concerne i cibi lievitati, come – per esempio- il pane e la pizza,  la modalità statica è il top e lo è dal momento che essa garantisce  una cottura che è più mirata in quanto, senza la ventola accesa all’interno dell’elettrodomestico, il calore non si distribuisce in maniera del tutto uniforme. Ma in questo caso, anziché accendere il forno della nostra cucina, perché non provvediamo a cuocere in un fornetto elettrico?  Esso ci può risolvete tanti grattacapi…

quanto consuma il forno di energia elettrica?
consumo energetico del forno Finanza Rapisarda

I fornetti elettrici di ultima generazione sono  davvero comodi e decisamente molto efficienti, anche dal punto di vista energetico, rispetto al classico forno a incasso. In particolare, permettono di cuocere praticamente qualsiasi cibo, anche le ricetta di pasticceria, e hanno pure la funzione girarrosto! Lo sapevate? Dulcis in fundo sono pure assai utili  per scongelare i cibi  in men che non si dica! Geniale, no?