Cibo sempre più caro, l’olio di semi costa come quello d’oliva: gli alimenti che sono aumentati di più

La pandemia di Covid-19 e immediatamente dopo la guerra in Ucraina, a seguito di questi due tragici eventi è inevitabile che siano saliti i prezzi di alcuni cibi, che hanno messo in ginocchio le famiglie italiane.

Nella graduatoria dei rincari che incidono di più sulla spesa quotidiana ci sono il burro con un +38,1%, mentre il costo del riso sale del 26,4%, la farina di oltre il 24%, la pasta aumenta del 21,6%. E che dire dell’olio?

Quali soni i cibi i cui prezzi sono aumentati?
prezzi dei cibi alle stelle Finanza Rapisarda

Eh sì, parliamoci chiaro: avremo – di certo- notato che l’olio di semi è il bene alimentare che ha aumentato di più il suo prezzo dallo scoppio della scoppia delle terribile guerra in Ucraina. Difatti, dati alla mano,  la crescita registrata- pensate- del l 60,5%! In poche parole, come sostengono in molti, sta arrivando a costare quanto l’olio extravergine d’oliva! Pazzesco e lo è ancora di più se pensate che nei prossimi mesi potrebbe aumentare ancora di più! E ciò è ampiamente detto non solo sui Social ma anche dai TG.

E’ tutto un continuo rincaro

Gli italiani  tuttavia non ne possono davvero più: se fino a poco tempo fa andare a fare la spesa da soli o con i propri cari rappresentava anche un  momento di svago e di mero relax, ora è diventato qualcosa di stressante e preoccupante con tutti i rincari che ci sono stati e che- lo ribadiamo nuovamente per dovere assoluto di cronaca- con molta probabilità potranno pure aumentare prossimamente, senza alcun preavviso. Della serie, che potremmo trovare un prodotto al prezzo maggiorato sullo scaffale del nostro supermercato di fiducia da un giorno all’altro, o quasi! Dulcis in fundo, ma- ovviamente- si fa per dire, le famiglie si troveranno anche delle bollette ben più alte di gas e di energia!

Il caro spesa sta spaventato le famiglie italiane

Ma ciò che preoccupa maggiormente gli italiani, anche i single per la verità,  è l’aumento dei beni alimentari , compresi quelli primari e di maggior consumo, che hanno subito una vera e propria impennata, dovuta alla  terribile crisi in Ucraina. Oltre all’olio di semi è in crescita spaventosa  pure  la margarina con un +26,5%.

Quali soni i cibi i cui prezzi sono aumentati?
prezzi dei cibi alle stelle Finanza Rapisarda

Ora come ora le varie associazioni dei consumatori si mobilitano e chiedono misure di sostegno, tra bonus e taglio dell’Iva, per compensare almeno in parte la stangata- perché solo così si può in effetti definire-  sui beni alimentari. L’Unione Nazionale Consumatori  richiede – in particolare-  un bonus dalla cifra  600 euro per le famiglie italiane . Inoltre ha calcolato  che fare la spesa costerà in media 665 euro in più su base annua. Ma si sale a ben  907 euro per una coppia con 2 figli. Dati e numeri – certamente- preoccupanti che fanno sovente perdere il sonno ai padri e alle madri che si domandano sempre più spesso come riuscire ad arrivare almeno un pizzico sereni a fine mese.