Conto corrente: è possibile risparmiare e guadagnare allo stesso tempo?

Il conto corrente è il metodo di pagamento maggiormente utilizzato dagli italiani. Sarà anche un buon metodo per far si che i propri risparmi fruttino?

In questo articolo analizzeremo le alternative al conto corrente che permettono di risparmiare e al tempo stesso guadagnare.

risparmi
Consigli per incrementare i propri risparmi – finanzarapisarda.com

In un periodo di forte difficoltà per tutti i cittadini, costretti a risparmiare per il caro bollette e, non solo, anche per l’aumento dei costi delle materie prime in generale, è necessario effettuare importanti scelte. Una di queste riguarda proprio il famoso conto corrente che la maggior parte degli italiani possiede. Nonostante la facilità con la quale i nostri risparmi possano essere conservati su questi conti, un punto sfavorevole vi è sempre. In questo caso parliamo della tenuta del conto corrente. Questa sorta di “salvadanaio virtuale” non è totalmente gratuita ma ha costi, e a volte anche importanti. Ci sono delle alternative che ci consentono di conservare i propri risparmi e, allo stesso tempo riuscire a guadagnare dal deposito? Vediamo insieme le alternative che offrono tali opportunità.

Libretto postale

Emesso dalla Cassa depositi e prestiti S.p.A, tali libretti sono attivi dal 1875. Ciò che rende appetibile l’apertura di libretti postali sono i mancati costi di apertura, gestione e risoluzione del contratto. Attualmente sono disponibili diverse tipologie che possono esser scelte in base alle esigenze del soggetto. Ad oggi, questa è considerata una delle forme più semplici e sicure di risparmio. Prendiamo in esempio il buono dedicato ai minori di cui abbiamo parlato negli articoli precedenti. Questo tipo di libretto può portare un rendimento annuo lordo fino al 4,50%.

libretto postale
Libretto postale, un metodo efficace per risparmiare – finanzarapisarda.com

Conto deposito

Il conto deposito è un conto corrente bancario che ha come unico scopo quello di far fruttare interessi sul patrimonio investito. Le uniche operazioni che si possono effettuare con un conto deposito sono versamenti e prelievi, non sono consentiti ad esempio i bonifici. Anche in questo caso per chi voglia attivare tale conto non dovrà pagare. Il conto deposito può essere libero o vincolato. Nel primo caso tale conto permette di avere accesso immediato alla somma di denaro depositata mantenendo comunque un buon rendimento. Tale forma di conto è indicata per chi abbia, in qualsiasi momento, necessità di prelevare il denaro depositato. Nel secondo caso, il conto deposito vincolato, offre rendimenti ancora più elevati rispetto al primo ma la differenza è che i soldi depositati non possono essere ritirati fino alla scadenza del vincolo. In caso contrario verranno applicate delle penali o la detrazione degli interessi maturati nel tempo.