Rifiuto pagamento con carta: è possibile? Cosa è cambiato in questi giorni

Esercenti, commercianti e artigiani dal 30 giugno 2022 sono obbligati ad accettare i pagamenti con carta. Ci sono alcuni casi in cui, però, tale obbligo non vale.

Si può rifiutare un pagamento con il POS? Si ma solo se il cliente acquista questi prodotti. Ecco quali.

pagamento pos
Rifiuto del pagamento con POS, è possibile solo per alcuni beni – finanzarapisarda.com

Nel 2022 trovare un negozio che non accetta pagamenti con POS risulta incredibile, ma possibile. Circa il 20% dei commercianti o artigiani continuano a rifiutare i pagamenti con carte. Da mesi ormai sui social ritroviamo denunce di ogni tipo, dal rifiuto di pagare un caffè con la carta, alle scuse che i commercianti utilizzano per evitare tali pagamenti, preferendo il contante. Ci sono casi in cui l’esercente può rifiutare il pagamento con carta, in particolare due: nel primo caso, per importi inferiori ai 5 euro, rifiutare il pagamento con POS non è sanzionabile. Questo perché la Legge di Bilancio 2020 stabilisce la soglia minima a partire dalla quale il negoziante non può rifiutare un pagamento con carta. Ciò significa che se acquisto un bene pari a 5 euro posso pagare con carta, se lo stesso bene costa, invece, 4,99 euro il pagamento con carta potrebbe essere rifiutato dal commerciante.

rifiuto pos
Rifiuto del pagamento POS – finanzarapisarda.com

Esonero dalle sanzioni per i tabaccai

Come abbiamo detto precedentemente, due sono le casistiche per cui gli esercenti possono rifiutare il pagamento con carta, sia i pagamenti inferiori a 5 euro che l’acquisto di determinati beni. Vediamo insieme quali. A partire dal 24 ottobre 2022, l’Agenzia Dogane e Monopoli ha precisato che sono esenti da sanzioni per rifiuto POS i tabaccai che vendono generi di monopolio, di valori postali e valori bollati. Se un cliente desidera acquistare beni come: sigarette, tabacchi, francobolli e marche da bollo, dovrà tenere aperta la possibilità di non pagare con POS. Perché solo tali generi godono di tale esonero? Per questi prodotti la struttura e le modalità di pagamento dell’imposta esclude il rischio di evasione fiscale, tutti i prodotti sono tracciabili e controllati, dunque non vi è modo di poter compiere azioni illecite.