Finanziamenti: cosa rischia chi non paga in tempo le rate

Il finanziamento è uno dei metodi di pagamento maggiormente scelto dagli italiani. Ma cosa succede se salto il pagamento di una mensilità?

In questo articolo esamineremo le conseguenze che dipendono dalla dimenticanza del pagamento mensile di un bene acquistato.

finanziamento
Contratto di finanziamento – finanzarapisarda.com

Che sia un elettrodomestico, mobili, auto o altri beni,  il finanziamento è la scelta maggiormente pensata da chi desidera acquistare un bene con un prezzo sostanzioso. Si tratta un prestito di denaro concesso da un istituto o una società di credito autorizzata, per cui questa società permette l’anticipo del denaro o la rateizzazione per agevolare l’acquisto di determinati beni. I finanziamenti prevedono il pagamento mensile di una somma in particolare che viene contrattata al momento della stipulazione del contratto stesso. Accade spesso, però, che non si ricordi di effettuare il pagamento in tempo oppure si salti una mensilità. In questo caso cosa succede?

Le conseguenze del mancato pagamento di una rata

Inutile dirlo, molte persone possono ritrovarsi in tale situazione che, talvolta, può rivelarsi spiacevole ma non per questo irrecuperabile. Sono vari i motivi per cui può mancare il pagamento di una rata: dimenticanza, problemi con la banca possono influire a tal proposito. La prima conseguenza diretta del ritardo nei pagamenti è la mora, ovvero un interesse aggiunto che si applica il primo giorno di mancato versamento, quasi come se fosse una sorta di penale. In genere, accade che, nel momento in cui viene notificato il ritardo, il pagatore si affretta ad effettuare il pagamento. In caso contrario, con il sussistere del ritardo nel pagamento delle rate, la finanziaria può richiedere la risoluzione unilaterale del contratto obbligando, quindi, il soggetto a pagare in un’unica soluzione la somma finanziata, interessi compresi.

crif
Indebitamento e segnalazione CRIF – finanzarapisarda.com

Segnalazione CRIF

La segnalazione alla Centrale Rischi Finanziari è l’ultimo provvedimento che la finanziaria prende nei confronti del soggetto che si rifiuta di effettuare i pagamenti. Cosa significa essere segnalati alla CRIF? Il soggetto segnalato verrà nell’immediato escluso dalla richiesta di ulteriori prestiti. Quando non pervengono i pagamenti di due o più mensilità, con l’aggiunta di 15 giorni di tolleranza, il nominativo del soggetto viene segnalato ai Sistemi di Informazioni Creditizi (SIC). In questi registri viene inserito il nominativo, la posizione economica e tutte le informazioni accessibili agli istituti finanziari. Una volta che il proprio nominativo è presente negli istituti CRIF, la durata ha dei tempi specifici al termine dei quali si può procedere con la cancellazione delle segnalazioni che avviene in modo automatico.