Mancanza di Nurofen sul mercato: i farmacisti non si spaventano, hanno l’alternativa

Grave carenza di Nurofen, medicinale a base di ibuprofene. L’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) lo ha inserito nella lista ufficiale dei farmaci carenti sul territorio italiano.

A causare l’incremento della domanda del farmaco, e quindi la sua penuria, sarebbe l’esplosione dei contagi e un boom di richieste alle quali non si riesce più a far fronte.

carenza ibuprofene
Improvvisa mancanza del farmaco da banco Nurofen – finanzarapisarda.com

Il farmaco in questione appartiene alla famiglia degli antidolorifici e antinfiammatori più comunemente utilizzati in caso di sintomi influenzali quali febbre, mal di testa, dolori muscolari. Il composto di base è l’ibuprofene che si è mostrato come il perfetto alleato per alleviare i sintomi della variante Omicron del Covid. Ad intervenire è il presidente della Federazione Ordini Farmacisti Italiani, Andrea Mandelli che spiega: “E’ una carenza che ovviamente crea disagio ai pazienti ma non c’è nessun allarme perché fortunatamente i farmacisti possono tamponare questa mancanza allestendo loro stessi il preparato dietro presentazione della ricetta medica“. Non bisogna, dunque, farsi scoraggiare, l’alternativa esiste e sarebbero gli stessi farmacisti a predisporla nelle loro farmacie.

Il motivo della carenza

La Reckitt Benckiser, azienda farmaceutica che produce il Nurofen, ha comunicato ai propri clienti che lo stato di carenza non è permanente, pertanto il farmaco non è stato ritirato dal mercato ma è semplicemente terminato. Ha inoltre informato che la carenza è dovuta non solo alla recente ondata da Covid-19 con la variante Omicron, ma anche dalla crisi della catena distributiva e del difficile reperimento delle materie prime utilizzate per la creazione del medicinale. A rassicurare, ancora una volta interviene Andrea Mandelli che afferma: “Come già successo in questi due anni e mezzo, i farmacisti possono sopperire alle mancanze dimostrandosi ancora una volta elemento fondamentale per costruire la prossimità delle cure, prossimità che è un’esigenza del Paese. Il farmacista è l’amico del paziente“.

soluzione galenica
La risposta a questa mancanza del farmaco è la soluzione galenica – finanzarapisarda.com

L’alternativa galenica

Chiunque si stia chiedendo quando ritornerà in commercio il Nurofen, purtroppo non c’è una data precisa di rilancio. Ma non bisogna disperarsi, la soluzione potrebbe essere nel cosiddetto “farmacista galenista” che potrà realizzare uno sciroppo analogo con lo stesso principio attivo di base, in questo caso l’ibuprofene e che abbia addirittura lo stesso sapore e odore del Nurofen. “La galenica si conferma un’attività fondamentale del farmacista per non far mancare ai pazienti i medicinali di cui hanno bisogno. Desidero sottolineare il contributo prezioso delle società scientifiche dei farmacisti ospedalieri (Sifo) e dei farmacisti preparatori (Sifap) al fine di garantire ai cittadini i più elevati standard di qualità e di sicurezza nella preparazione dei medicinali“, così esprime il suo pensiero il Presidente Mandelli.