Differenza tra domicilio e residenza e quando non coincidono: molto meglio saperlo

Domicilio e residenza vogliono dire la stessa cosa? La risposta è “No” e poi ancora “No”. E ciò ce lo dice – e pure in maniera molto chiara- la legge che- tuttavia-  sovente non ci conosce bene. Ok, in certi casi posso pure coincidere ed è – soprattutto- per questo motivo che talora si possono confondere, ma ribadiamo ancora una volta che sono due cose ben differenti… Quindi, attenzione!

Magari moltissimi di noi – assolutamente in buona fede- possono talvolta aver anche utilizzato in una conversazione, a prescindere dal suo scopo, i termini domicilio e residenza dando per scontato che fossero dei semplici sinonimi. Beh, da oggi non fatelo più perché se lo fare sappiate che commettete un super errore!

Residenza o domicilio? Finanza Rapisarda

La differenza tra domicilio e residenza, la spiega la Legge

Cominciamo con il dire che quando si compila un documento e/o modulo ufficiale, bisogna sempre tenere conto degli aspetti che sono disposti dalle regole. Procedendo con l’enunciazione della definizione di domicilio e residenza diventa poi facile capire quando  essi non coincidono. A fare da bussola nella questione è naturalmente il Codice Civile, con particolare riferimento all’articolo 43. E che cosa ci dice a tal proposito? Quale è la differenza – che tanto sta a cuore- c’è tra domicilio e residenza?  Il primo rappresenta un luogo in cui una persona ha fissato “la sede principale dei suoi affari ed interessi”, mentre il secondo è semplicemente il luogo  in cui sia  ha abitualmente dimora.

La residenza è la casa

Volendo semplificare  maggiormente un concetto che potrebbe- per la verità-  avere anche diverse sfumature per i tecnici della materia legale, si possono spiegare “le cose” in maniera ancora più easy! Allora, la residenza è la casa, dunque quella in cui si vive da soli o in compagnia dei propri cari, mentre il domicilio è un luogo che- sulla carta e in linea teorica- non è stabile. Un ulteriore ma assai efficace esempio in tale direzione? Quest’ultimo può essere la location ideale ove garantire la  reperibilità nell’ambito di un contesto o di  un affare.  In alcuni casi potrebbe persino essere una struttura alberghiera, qualora questa indicazione sia del tutto funzionale a tale scopo.

Non sono concetti sovrapponibili ma possono coincidere

Tuttavia- onde evitare nuovi fraintendimenti che vogliamo invece ben evitare-  va ben sottolineato che non sono due concetti sovrapponibili.  Prendiamo in mano la nostra sceda elettorale. Quale indirizzo troviamo segnato lì? Quello di residenza.  Ma dobbiamo anche dire che il domicilio e la  residenza possono coincidere, pur non essendo la stessa cosa. E lo continueremo a ripetere!

Residenza o domicilio? Finanza Rapisarda

Tuttavia può anche nascere il caso in cui, in alcuni periodi dell’ anno o- in linea più generale- della nostra vita, in cui domicilio e residenza non coincidono affatto. E questo capita- magari- quando per motivi prettamente professionali e lavorativi, una persona deve andare via un paio di mesi da casa. Ma quando poi vi farà ritorno, torneranno a coincidere.