Risparmiare in bolletta? Così è facile: i trucchi che in pochi conoscono

Come si possono tenere sotto controllo in tempo reale i consumi effettivi di luce ed energia elettrica entro le mura domestiche? E’ davvero fattile farlo per cercare- almeno in parte-  di contenerli?  A quanto pare sì!

Bastano davvero dei piccoli ma fondamentali accorgimenti, da cercare di mettere in pratica fin da subito, per risparmiare. Vediamo insieme quali sono…

Energia elettrica casalinga Finanza Rapisarda

Il trucco per monitorare i costi

In tempi di caro energia e costi di luce in casa  che sono andati e- purtroppo- andranno sempre più alle  stelle, una delle soluzioni  assai valide per risparmiare, a parte le accortezze in casa di abitudini nell’uso di luce ed elettrodomestici, è quella di controllare in tempo reale i consumi effettivi di luce ed energia elettrica in casa in modo tale  da capire in men che non si dica, e pure assai chiaramente,  quanto effettivamente si consuma e – pertanto- anche  come -eventualmente- cercare, magari anche solo,  limitare tali consumi e, di conseguenza, ridurre i costi in bolletta. Non male, vero? Bene, ora vediamo come  fare…

Gli Smart Meter, i nostri più fedeli alleati

Cominciamo con il presentarvi come si deve i nostri più fedeli alleati che dovrete conoscere come le vostre tasche! Si chiamano smart meter gli strumenti sui quali dobbiamo puntare per avere tutte le informazioni. Altro non   sono che  i  contatori o misuratori intelligenti che permettono di controllare in maniera precisa e assai  puntuale i consumi di energia elettrica in casa, ma anche quelli  di gas e acqua.

Per il controllo del consumo luce ed energia elettrica, questi dispositivi monitorano i flussi di energia sia  in entrata che in uscita. Inoltre  registrano  fedelmente la quantità di energia consumata e le quantità consumate in momenti del giorno per ogni giorno della settimana. Infine, inviano i dati raccolti alle società di distribuzione, che li verifica e, a sua  volta, li invia direttamente alla società di vendita.

Diversi sono – chiaramente – i vantaggi assicurati al 100% dagli smart meter. Qualche esempio in tale direzione?  La consapevolezza dell’utente su consumi e sprechi, il possibile risparmio sui costi, il monitoraggio della Rete e ottimizzazione della manutenzione in caso di perdite, il miglioramento delle abitudini energetiche e l’ aumento del risparmio energetico.

Altre soluzioni

Tuttavia- udite udite- esistono pure anche altre soluzioni, comunque sempre molto valide, per tenere monitorare in tempo reale i consumi  sia di luce  che di  energia elettrica in casa sono le nuove App disponibili da scaricare sui propri smartphone e tablet che consentono, con modalità  ben differenti, di controllare i consumi e risparmiare in bolletta che è il nostro obiettivo primario in questo periodi di continui e pressanti aumenti che avvengono- a onor del vero- in un po’ tutti i settori, alimentare incluso.

Energia elettrica casalinga Finanza Rapisarda

Le tante app disponibili

Tra le app attualmente disponibili per il controllo del consumo di energia elettrica ci sono:  Omnia Genius,  che è  gratuita che permette di monitorare tutti i consumi di energia della casa da remoto e in tempo reale sia da smartphone che da tablet in modo da rendere i consumatori più consapevoli delle proprie abitudini di consumo energetico per ridurlo eventualmente con vantaggi su costi e impatto ambientale,   MyWatt Plug che è assai utile per gestire da remoto le prese elettriche e monitorarne i consumi, permettendo anche  all’utente di accendere, spegnere o programmare l’avvio e lo spegnimento di computer, lampade, televisione e altro ancora, solo grazie all’app!

E poi  esiste Energy Consumption Analyzer,  che è  disponibile solo ed esclusivamente  per Android su Google Play che è fortemente in grado di  monitorare come si deve  i consumi di luce, gas e acqua con un’ interfaccia davvero molto  semplice e del tutto  intuitiva dove bisogna solo  inserire i dati delle proprie bollette per calcolare il tasso medio di consumo per ora, giorno, settimana o mese, e costi dei singoli consumi. Et voilà, il gioco è fatto!