Aumento delle pensioni, ora è ufficiale: le stime per il 2023

Aumento delle pensioni in vista per il 2023, la conferma arriva dal ministro dell’economia e delle finanze d’Italia,  Giancarlo Giorgetti.

L’incremento delle pensioni sarà del +7,3%, a seguire altri provvedimenti come la riduzione della pressione fiscale sui pensionati.

pensioni incremento
Aggiornamenti sulle pensioni – finanzarapisarda.com

Il nuovo anno dovrebbe portare molte novità positive. Il governo fa sentire sempre di più la vicinanza ai propri cittadini, per questo le decisioni prese lasciano un buon presagio. Infatti, la notizia che porterà con sé il 2023 è l’aumento delle pensioni. Il decreto è stato firmato dal ministro Giorgetti e prevede un adeguamento del +7,3% delle pensioni. La normativa vigente è frutto di un calcolo sulla base della variazione percentuale che si è verificata negli indici dei prezzi al consumo forniti dai dati Istat del 3 novembre 2022.

Le posizioni del Premier Meloni nei confronti delle pensioni

In seguito ad un incontro con i sindacati, il Premier ha sottolineato la delicata situazione presente nel nostro Paese. “Siamo nel mezzo di una crisi internazionale sociale, usciamo da una pandemia, c’è una crisi energetica in corso, un aumento dei costi delle materie prime, un’inflazione vicina al 10%, salari per lo più inadeguati, pensioni di oggi basse e quelle future rischiano di essere inesistenti”. In poche parole, il grido d’aiuto della Meloni è proprio rivolto a trovare una soluzione a tali problematiche. La priorità, in questo momento, è il lavoro e le stime parlano chiaro. L’Italia ha il tasso d’occupazione più basso dell’Occidente.

Il futuro dell'Italia
Le parole della Premier in merito al futuro dell’Italia – finanzarapisarda.com

Pensioni basse, le decisioni del governo

Le parole di Giorgia Meloni sono chiare e si riconducono ad un solo concetto: cambiamento. A cambiare non dovrà essere solo il tasso d’occupazione, molto scarso in Italia, ma anche il sistema pensionistico: “Credo che, se vogliamo guardare al tema e non solo esclusivamente in chiave di uscita dal mondo di lavoro, ma anche di cosa sarà in futuro la spesa pensionistica e cosa saranno le pensioni dei nostri figli e nipoti, questo tema dobbiamo porcelo”. In questi mesi, il governo provvederà a ridefinire le ultime informazioni in merito alla questione pensioni. Bisognerà solo attendere l’alba del nuovo anno per confermare quanto promesso.