Residenza: dove conviene per tasse e agevolazioni

Residenza da soli o con la famiglia? Dove e, soprattutto, con chi è meglio mantenere la residenza per ottenere vantaggi sulle imposte e agevolazioni?

Scopri subito i criteri utili a scoprire dove è più vantaggioso registrare l’indirizzo di residenza per avere un importo minore da pagare per le tasse e accedere a bonus e agevolazioni.

Residenza tasse
Residenza dove conviene per tasse – finanzarapisarda.it

Vantaggi e agevolazioni, sconti sulle tasse e bonus

Mantenere la residenza in un luogo piuttosto che in un altro può dare notevoli vantaggi. L’indirizzo indicato sta a determinare l’abitazione in cui si sceglie di vivere e ha un valore legale oltre a rappresentare il luogo in cui vengono inviate tutte le comunicazioni ufficiali. Inoltre, la residenza ha valore fiscale in quanto è relativa al pagamento delle tasse. Ma cosa bisogna fare per risparmiare sulle imposte.

Per capire con chi conviene tenere la residenza tra figli, parenti e genitori per sconto tasse e agevolazioni, si devono prendere in considerazione diversi fattori. Si tratta di criteri che possono subire variazioni prevedendo diversi vantaggi che cambiano a seconda del nucleo familiare e delle caratteristiche dei suoi membri.

Residenza conveniente per tasse e detrazioni

Se sei uno studente senza alcun reddito, ti conviene vivere con i genitori in quanto loro possono fare Isee inserendo uno o più figli minorenni a carico. Questo dettaglio fa sì che il valore si abbassi diminuendo l’importo delle imposte da pagare. Ci sono molte imposte che si possono detrarre avendo figli a carico con residenza allo stesso indirizzo, ma solo se questi non percepiscono reddito.

Se c’è un figlio disabile che risiede con i genitori, sono previste detrazioni fiscali per i costi di gestione e cura oltre a un supporto economico per chi fa assistenza, genitori o operatori. Inoltre si possono richiedere permessi retribuiti e congedi straordinari.

Le stesse opportunità si possono sfruttare nel caso in cui siano i genitori o parenti anziani a vivere sotto lo stesso tesso dei figli. I parenti vengono considerati a carico, in particolar modo se sono anziani ma non solo.

Quali sono i parenti a carico con uguale indirizzo

Vediamo quali sono i parenti che si possono tenere in considerazione:

  • marito o moglie;
  • genitori;
  • fratelli e sorelle;
  • generi e nuore;
  • suocera e suocero;
  • nonni;
  • nuore e generi.

I nuclei familiari possono ottenere maggiori agevolazioni nel caso in cui ci sia un genitore a carico oppure un altro parente anziano. Se questi sono parte effettiva della famiglia e si riesce a dimostrare che hanno realmente la residenza nel luogo in cui vive il nucleo familiare, si ottengono molte agevolazioni.

Tra queste vi sono:

  • detrazione fiscale per parenti a carico in busta paga;
  • detrazione fiscale al 19% sull’acquisto di medicinali calcolando una franchigia di 129,11 euro;
  • sconti sulle bollette elettriche per tutti coloro che assistono un familiare anziano che convive con la famiglia e necessita di regolare uso di apparecchi elettromedicali per vivere;
  • detrazione fiscale pari al 19% per assumere un aiuto, ad esempio una badante;
  • esenzione completa o riduzione del pagamento del bollo auto ma solo per i casi descritti dalla legge se è presente in famiglia almeno uno dei genitori o un parente anziano con disabilità.

Quando è meglio cambiare la residenza per agevolazioni e tasse

Ci sono alcune situazioni in cui è conveniente mantenere la residenza allo stesso indirizzo di mamma e papà oltre a includere nello stato di famiglia anche altri parenti anziani. Ma esistono anche dei casi in cui, per diminuire l’importo da pagare per le imposte e ottenere vantaggi fiscali, è consigliabile avere residenze differenti.

Ad esempio se sia genitori che figli percepiscono un reddito, infatti in questo caso, entrambe le entrate vengono calcolate in un unico guadagno facendo salire il valore Isee del nucleo familiare. Essendo proprio quest’ultimo a stabilire il diritto o meno ad usufruire di detrazioni e bonus, si rischia di non avere nessun vantaggio sia sulle tasse che su varie agevolazioni.

Residenza Tasse
Residenza con chi è meglio averla? – finanzarapisarda.it

Residenza con familiari e Tari

La Tari subisce variazioni di costo sia sul calcolo dei mq che sui componenti della famiglia che occupa la casa. Per tale ragione non conviene avere tante persone con residenza nello stesso luogo in quanto si paga di più. Meno persone vivono in un edificio e minore sarà l’importo da pagare per la tassa sui rifiuti.

Quindi per ricevere tasse più basse e ottenere più agevolazioni, è conveniente spostare la residenza dall’abitazione dei propri genitori o altra tipologia di parenti. L’Isee deve essere basso in modo da accedere a tutti i vantaggi descritti oltre a pagare meno imposte calcolate sull’imponibile.