Bonus psicologo, boom di domande: fondi solo per uno su dieci, chi saranno i fortunati

Entro il 24 ottobre si potrà mandare ancora la richiesta e subito dopo l’Inps stilerà le graduatorie per accedere al contributo che può arrivare fino a 600 euro del cosiddetto bonus psicologico. Ed è boom soprattutto tra i giovani e i giovanissimi.

Conto alla rovescia per l’atteso, attesissimo bonus che gli italiani potranno spendere dallo psicologo per curarsi dagli effetti della pandemia, che non sono stati pochi.  Entro il 24 ottobre si potrà mandare ancora la richiesta e subito dopo l’Inps stilerà le graduatorie per accedere al contributo che può arrivare fino alla cifra, decisamente assai allettante, di 600 euro.

Bonus Psicologo Finanza Rapisarda

E’ boom di domande

Peccato- però- che di fronte al boom delle domande – oltre 340mila le richieste arrivate finora al portale dell’Inps – potranno essere soddisfatte poco più di una domanda su dieci visto che le risorse, anche dopo i nuovi fondi arrivati con l’ultimo decreto aiuti, non sono sufficienti- dati alla mano-  per una platea così ampia. Nessuno- del resto- si sarebbe atteso una adesione così massiccia a questo beneficio destinato alle persone in condizione di depressione, ansia, stress e fragilità psicologica. Situazioni che non sono- affatto- da prendere sotto gamba.

La domanda scade il 24 ottobre

Al momento quando ancora non è stata chiusa la finestra – partita il 25 luglio e in chiusura il 24 ottobre – per inviare le domande sono già arrivate all’Inps– pensate- la bellezza di  circa 340mila richieste, di queste ben il 60% riguarda under 30. Un segno questo che ad essere stati colpiti sono stati soprattutto i più giovani che ancora oggi- in molti casi- faticano e- non poco- a ritornare alla tanto agognata normalità.
Decorso il periodo per la presentazione delle richieste, l’Inps redigerà le graduatorie per le singole le regioni, suddivise anche  in base alla residenza del richiedente. Inoltre fa sapere che “accoglierà le domande fino a concorrenza delle risorse disponibili nel territorio di riferimento”. Ma chi potrà beneficiare del bonus e- soprattutto- le risorse saranno sufficienti? Sempre il decreto nella relazione illustrativa spiega chiaramente che ” l‘Inps accoglierà le domande fino a concorrenza delle risorse disponibili nel territorio e il beneficio sarà erogato in base all’ordine di arrivo della domanda, prioritariamente alle persone con Isee più basso”.

Ci sarà anche una graduatoria

In pratica chi è arrivato prima nell’invio della domanda e può esibire una situazione reddituale e patrimoniale più bassa scalerà le posizioni all’interno della già citata  graduatoria. Anche se potrebbe non bastare, perché le risorse sono decisamente e chiaramente  insufficienti di fronte a questa massiccia domanda. Difatti, dati alla mano,  dopo un primo stanziamento di 10 milioni, sufficiente, sempre secondo la relazione, per circa 16mila persone, sono stati stanziati altri 15 milioni nell’ultimo decreto aiuti, che non sono pochi, ma – comunque- non sufficienti.

A conti fatti le risorse – 25 milioni in tutto – basteranno per circa 41500 italiani cioè il 12% di chi ha fatto domanda. Ecco perché il “padre” di questa misura,  ovvero Filippo Sensi, guarda al nuovo Esecutivo. Questo il suo augurio in tal proposito:  ” Spero che il nuovo governo stabilizzi il bonus psicologo e ci metta più fondi per venire incontro alle enorme mole di richieste arrivate…”

Bonus Psicologo Finanza Rapisarda

Le cifre dei bonus

Sono  esattamente tre le fasce per l’accesso al contributo. Ma entriamo ora meglio nel dettaglio…
Il  bonus sarà erogato fino all’importo massimo di 600 euro per le persone con Isee fino a 15mila euro, a 400 euro per le persone con Isee compreso tra 15mila e 30mila euro; e a 200 euro- infine-  alle persone con Isee superiore a 30mila euro e non superiore a 50mila.
 Ribadiamo ancora una volta che sarà l’Inps in base alle graduatorie a comunicare ai beneficiari l’accoglimento della richiesta unitamente al codice univoco e a a scalare, dell’importo attribuito. Il codice univoco  che è associato al beneficio, sarà utilizzabile, per un periodo di 180 giorni, per la fruizione di sessioni di psicoterapia presso psicoterapeuti privati, iscritti all’ordine degli psicologi, che abbiano- però- aderito all’iniziativa.