WhatsApp, cambiamento epocale: cosa sta succedendo

Sono in arrivo davvero a stretto giro  due modifiche per WhatsApp, l’app di messaggistica istantanea più usata al mondo sia per motivi di lavoro che di svago.

Importanti novità per gli appassionati. La prima sarà disponibile a breve mentre la seconda… Tutto ciò che sappiamo  e che vi farà ” svoltare“…

WhatsApp Finanza Rapisarda

Mi scrivo da solo

Applicazioni come Telegram e Slack permettono- a onor del vero-  da molto tempo di autoinviarsi dei messaggi. No, non ridete, dal momento che talora  questo escamotage, che per molti potrà pure risultare alquanto buffo, può rivelarsi – invece- assai  utile in molteplici circostanze, ad esempio per annotare un dato importante, ricordarsi di qualcosa da fare,  la lista della spesa , oppure per inoltrarsi dei documenti per trovarli rapidamente e accedere con un paio di rapidi tocchi al loro contenuto.  Ma come è possibile farlo? Vediamo tutti i passi da seguire…

I passi da seguire

Dalla schermata principale di WhatsApp, basta fare clic sull’icona in basso a destra per aprire una nuova chat. A questo punto  selezionate il vostro  nome mostrato in cima all’elenco dal momento che quello del proprietario dell’ account è sempre posto lì e non segue, come per gli altri, l’ordine alfabetico. Ora, toccando il proprio nome si è in grado di inviare messaggi, immagini, video e file a se stessi, mentre per salvare un link e leggerlo in un secondo momento, si può utilizzare il pulsante di condivisione nel browser. Come? Vi basta  selezionare WhatsApp come destinazione,  quindi inviarlo a voi  stessi. Facile, no? Ma le novità non si fermano- di certo- qui!

La grande novità

Gli sviluppatori di WhatsApp – difatti-  lavorando su un modo per consentire la connessione di altri dispositivi. La nuova funzione, battezzata Companion, consente-a quanto pare- di collegare il tablet all’account WhatsApp. Capite dunque bene che  in questa maniera, decisamente innovativa, sarà- finalmente-  possibile usare il client di messaggistica istantanea anche su tutti quei dispositivi che sono sprovvisti di una scheda SIM. E ciò era un aspetto che fino a pochissimo tempo fa- se ci pensiamo bene- non era nemmeno lontanamente ipotizzato!

WhatsApp Finanza Rapisarda

E’ ancora in fase embrionale

Secondo quanto riferito, in una prima fase l’utilizzo dei tablet presuppone che il telefono con WhatsApp sia acceso e collegato alla Rete Internet.  Tuttavia altro sulla procedura non sappiamo, anche perché  per il momento pare che siamo ancora un po’ lontani da questa assai ghiotta opportunità, ma conoscendo il modus operandi di chi lavora all’ App possiamo dormire sonni tranquilli perché sicuramente, quando meno ce lo aspetteremo, sarà possibile sfruttarla a gogo!