Bonus senza ISEE: se sei pensionato è possibile

Lo sapete che, se siete pensionati, avete la possibilità di avere dei bonus anche senza essere in possesso dell’ISEE? No? Beh, ora vi diciamo tutto noi. Carta e penna alla mano e prendete nota con molta attenzione!

Vi siete mai chiesti quali sono i bonus che è possibile richiedere anche senza essere provvisti di ISEE e soprattutto essendo pensionati? No? Ora è giunto il momento di farlo!

Bonus senza ISEE Finanza Rapisarda

I Bonus, la nostra ancora di salvezza

Creati  appositamente e precipuamente per venirci incontro, i bonus -soprattutto – in questo periodo di profonda crisi economica e di grandi, o meglio, eccessivi aumenti che hanno toccato tristemente un po’ tutti i settori,  si sono rivelati per noi un vero e proprio toccasana, oltre che- in certi casi- una sorta di ancora di salvezza.

Ma c’è anche da dire- per dovere assoluto di cronaca- che  non sempre è facilissimo richiederli e -soprattutto- ottenerli, che- a onor del vero- è la cosa più importante.

In ogni caso ne esistono alcuni- udite udite- che si possono richiedere senza ISEE se si è pensionati. Sapete quali sono?

Il primo Bonus

Il primo Bonus che è possibile richiedere, qualora- lo ribadiamo nuovamente al fine del crearsi fastidiosi fraintendimenti-  foste pensionati e sprovvisti di ISEE, è quello da 150 euro, che è  incluso nel Decreto Aiuti Ter.

Si tratta- a onor del vero-  di un’indennità una tantum, elargita a varie categorie. Quali sono?  I lavoratori dipendenti e autonomi, gli invalidi e -ovviamente-  i pensionati. Stiamo dunque parlando di  tutte quelle  categorie il cui reddito non deve  mai e  poi mai superare i 20.000 euro lordi annui.

Si tratta, maggiormente  nello specifico, di un bonus erogato in modo diretto nella busta paga o mediante INPS.  Ma veniamo ora ai pensionati… Devono necessariamente vivere in Italia ed essere  titolari di trattamenti pensionistici con a carico qualsiasi forma previdenziale obbligatoria, di pensione o ancora di assegno sociale. Non sono poi  da non esclude gli invalidi civili, ciechi e sordomuti.

Un incentivo per l’acquisto 

C’è pure un altro Bonus che è possibile richiedere anche senza essere provvisti di ISEE. Di quale si tratta?  Si tratta di quello della rottamazione TV. Per quanto riguarda quest’ultimo incentivo, è stavo pensato dal Governo con il preciso scopo di favorire l’acquisto di nuove apparecchiature televisive che siano – chiaramente- perfettamente compatibili ai nuovi standard di trasmissione del digitale terrestre.

Per poter usufruire di questo bonus, non bisogna fare granché. In  pratica basta acquistare un nuovo apparecchio televisivo e, al momento stesso, ci verrà applicato uno sconto del 20% sul prezzo di acquisto. Facile, no?

Ma occhio, dal momento che il Bonus poco fa esposto possiede-comunque sia-  un tetto massimo pari a 100 euro.

Bonus senza ISEE Finanza Rapisarda

Il Bonus affitto

Infine, l’ultimo bonus da tenere ben in considerazione  è quello  relativo al  canone di locazione,  altrimenti  chiamato “bonus affitto” e riguarda proprio- come è facile intuire fin dal nome-  i contratti di locazione. Ci sono -tuttavia- dei requisiti essenziali da osservare con attenzione, come  l’importo massimo che  deve essere di 1.200 euro e l’ammontare del contributo che deve essere necessariamente  pari al 50% dell’importo complessivo.