Covid e problemi neurologici: c’ è il nesso? Probabile

Diversi studi rivelano alcune anomalie del cervello che iniziano a manifestarsi dopo circa 6 mesi dalla guarigione dal Covid.

Deficit di attenzione, linguaggio e funzioni cognitive. In che modo il Covid ha cambiato le nostre vite?

problemi neurologici
finanzarapisarda.com

La maggior parte della popolazione, in maniera diretta o indiretta, ha scoperto i riscontri della malattia che ha colpito il mondo intero, il Covid. La nostra vita, le abitudini così come la propria salute sono state messe in serio pericolo a causa della pandemia.

Infatti, alcuni studi hanno dimostrato come, dopo diversi mesi dalla guarigione, alcuni soggetti hanno iniziato ad avere diversi sintomi neurologici che riguardano: difficoltà nella concentrazione, frequenti mal di testa, insonnia, alterazione di gusto e olfatto, depressione.

Ma cosa è cambiato e in che modo il cervello delle persone che si sono sottoposte a degli specifici accertamenti ha iniziato a cambiare? Per rispondere a questa domanda faremo riferimento a degli studi condotti su circa 46 pazienti guariti dal Covid.

I risultati delle analisi

Per spiegare cosa sia accaduto al proprio corpo, gli studiosi hanno fatto riferimento ad una speciale risonanza magnetica mettendo a confronto circa 46 persone guarite dal Covid 19 con 30 pazienti che erano perfettamente in salute. Cosa hanno mostrato i risultati? I dati dello studio hanno mostrato che i pazienti guariti dal Covid presentavano delle vere e proprie anomalie a carico del lobo frontale e del tronco cerebrale. Queste regioni sono associate a diverse funzioni come il coordinamento con il sistema endocrino per il rilascio degli ormoni, la trasmissione dei segnali motori e la regolamentazione del ciclo sonno-veglia.

perdita gusto e olfatto
finanzarapisarda.com

 Le parole degli esperti

In merito a tale studio, di grande rilevanza sono state le parole dei dottori che sono riusciti a constatare tali anomalie e che hanno affermato: “Questo studio evidenzia le gravi complicazioni a lungo termine che possono essere causate dal coronavirus, anche mesi dopo la guarigione dall’infezione”. E’ stato dimostrato, inoltre, come i pazienti guariti dal Covid presentino anche frequenti fenomeni di stanchezza, ansia, depressione, mal di testa e problemi cognitivi.