Azzeramento tasse bollo auto: ecco perché

Novità in arrivo per i pagatori del bollo auto, la Premier Meloni ha deciso di fare un regalo agli italiani.

Ciò che viene considerata una spina nel fianco degli automobilisti, potrebbe oggi non essere più un problema. Ecco perché.

bollo auto
Pagamento bollo auto – finanzarapisarda.com

Il bollo auto è una delle imposte più odiate dagli italiani. Si tratta di una tassa automobilistica a cui tutti i possessori di mezzi di circolazione devono assolvere. Non tutti, purtroppo, riescono a pagare il bollo auto e proprio per questo il governo Meloni ha deciso di adottare tutta una serie di misure volte a contenere o risolvere del tutto la precaria situazione dei cittadini italiani. Ci sono particolari categorie che, secondo quanto detto dalla Premier, non dovranno avere più alcun timore di questa tassa in quando ne saranno esenti.

Bollo auto: chi non lo paga

Chiamata anche tassa di circolazione, il bollo auto è una sorta di tributo locale predisposto dall’amministrazione finanziaria italiana. A pagare questo bollo sono i possessori di autoveicoli o motoveicoli di immatricolazione italiana. L’importo del bollo auto non è il medesimo in tutte le regioni ma cambia a seconda del luogo di residenza. Tutti sono tenuti a pagare il bollo auto, anche se il veicolo di proprietà non venga utilizzato e resti inutilizzato nel garage. Cosa succede se non si paga il bollo auto? Naturalmente ogni atto che tende ad aggirare la legge prevede una sanzione. La peggiore delle ipotesi riguarda il fermo amministrativo o la confisca definitiva del mezzo in questione.

auto bollo
Probabile esenzione dal pagamento delle vecchie tasse di circolazione – finanzarapisarda.com

Esenzione dal bollo auto

Oltre le casistiche che abbiamo appena elencato, ci sono delle particolari categorie di cittadini che possono NON pagare il bollo auto. Andiamo a vedere nel dettaglio di chi stiamo parlando. Le esenzioni possono estendersi a coloro che possiedono auto immatricolate da più di trent’anni e anche chi è in possesso della Legge 104, ovvero persone affette da gravi disabilità e i loro caregiver. Il governo, però, non si ferma qui, lancia una novità che potrebbe piacere a tutti i cittadini, soprattutto quelli che sono indietro con i pagamenti. E’ probabile che venga predisposta la cancellazione automatica delle cartelle esattoriali fino alla cifra di 1000 euro. La proposta provvederebbe a cancellare i debiti più obsoleti, ovvero quelli che precedono il 2011. Si parlerebbe, dunque di un totale azzeramento delle cartelle esattoriali. Al momento non vi è sicurezza della decisione effettiva da parte del governo.