Ecco cosa rischia chi non osserva queste regole stradali: non sottovalutatele

Arresto, sosta, fermata tutte regole che se non vengono rispettare si rischia di ricevere una multa salatissima.

Bisogna sempre rispettare le regole del Codice della Strada, non solo per garantire la sicurezza sulle strade italiane ma anche per evitare spiacevoli inconvenienti.

codice della strada
Sosta, fermata arresto, tutto quello che c’è da sapere – finanzarapisarda.com

Che tipo di sanzioni stradali risulta più comune e anche costosa? Il nostro Codice della Strada disciplina in maniera esplicitamente chiara il divieto di sosta, fermata, come altrettanto chiare sono le indicazioni per l’arresto. Spesso gli automobilisti tendono a dare poca importanza a queste specifiche regole, senza rendersi conto che potrebbero essere punite con sanzioni molto gravi ai danni del conducente. In particolare, oggi, parleremo dell’articolo 157 del Codice della Strada, uno dei tanti che non sempre viene rispettato.

L’articolo 157 e le disposizioni in materia stradale

Tale articolo afferma che: con il termine “sosta” si intende la “sospensione della marcia del veicolo protratta nel tempo, con possibilità di allontanamento da parte del conducente”, questo è quanto afferma l’articolo 157. Infatti, la sosta si verifica quando parcheggiamo la vettura e ci allontaniamo da essa, quindi lasciandola a tutti gli effetti. Per quanto riguarda la sosta ci sono altre regole da rispettare come: spegnere il motore, controllare che non ci sia passaggio di auto, moto, ciclisti o pedoni prima di aprire lo sportello. La sosta non è sempre ben compresa dagli automobilisti i quali, lasciano la propria auto in posti dove non dovrebbe sostare per sbrigare alcune commissioni. In che modo viene punito tale comportamento? Supponiamo che l’auto venga lasciata davanti ad un’uscita di un garage. In questo caso l’auto sta sostando in un posto dove reca intralcio alla viabilità. La sanzione in questo caso potrebbe variare dai 218 euro a 435 euro.

multa
Multa per inosservanza dell’art.157 del Codice della Strada – finanzarapisarda.com

L’arresto e la fermata

Sempre a detta dell’articolo 157 del Codice della Strada, per fermata s’intende la “temporanea sospensione della marcia anche se in area ove non sia ammessa la sosta, per consentire la salita o la discesa delle persone, ovvero per altre esigenze di brevissima durata”. Una volta chiarito cosa sia la fermata, dobbiamo comunque aggiungere che anche in questo caso, questa azione non deve recare intralcio alla circolazione. Pertanto, il conducente non dovrà abbandonare il veicolo e dovrà necessariamente restare al posto di guida. L’arresto, invece è la “semplice interruzione della marcia del veicolo dovuta alle esigenze della circolazione”. Si sta eseguendo l’arresto quando ci si ferma per dare precedenza ad altri veicoli o per far attraversare un pedone. L’inosservanza di tali regole causa tutta una serie di reazioni che porteranno a multe salatissime e, nella peggiore delle ipotesi, alla decurtazione dei punti dalla patente.