TV: dal 1° Gennaio tutti i canali televisivi cambieranno casa, scopri come seguire i programmi preferiti

Una grandissima novità sta per coinvolgere tutte le televisioni italiane, dal 1° Gennaio 2023 tutti i canali verranno trasmessi tramite la nuova codifica MPEG-4, che permetterà di vedere in HD tutti i propri programmi preferiti.

La transizione è partita più di un anno fa e lentamente sta progredendo fino al completamento, previsto per fine anno, momento in cui la vecchia codifica smetterà di funzionare, dando il benvenuto al DVB-T2 (Digital Video Broadcasting – Second Generation Terrestrial).

nuovi canali digitale
Digitale terrestre – finanzarapisarda.it

Cosa cambierà dal 2023

Da Gennaio avverrà letteralmente una rivoluzione per quanto riguarda il modo di vedere la televisione, infatti il cambiamento di codifica che permetterà la visione esclusiva di programmi in alta definizione giungerà al completamento.

Per il Mise (Ministero dello Sviluppo Economico) il passaggio al DVB-T2: “consentirà dunque alle emittenti di offrire servizi nuovi e accattivanti e di aumentare quindi il livello di soddisfazione (e anche di fidelizzazione) dei propri spettatori”.

I canali hanno cominciato la transizione già da Ottobre 2021, partendo proprio da Rai e Mediaset, seguiti da alcuni canali noti e meno noti. In alcune regioni l’aggiornamento  è già giunto ad un buon punto, come ad esempio in Sardegna, nel Lazio, in Campania ed in Liguria.

Fino a Gennaio 2023 capiterà di assistere a dei malfunzionamenti legati proprio alla programmazione canali, ma non c’è da preoccuparsi in quanto tutto tornerà perfettamente visionabile con l’arrivo del nuovo anno.

mpeg 4
Nuovo digitale terrestre – freepik

Come sapere se la tv di casa è compatibile

Il cambio codifica tuttavia comporterà il non funzionamento delle televisioni e dei decoder non compatibili, che andranno sostituite obbligatoriamente. Verificare se il dispositivo già in possesso può funzionare anche dopo il 1° Gennaio è per fortuna molto semplice.

Per controllare se la propria TV od il proprio decoder siano inevitabilmente da cambiare basterà sintonizzarsi sul canale 100 o 200 e controllare se appare la scritta “Test HEVC Main10”, se comparirà quella dicitura si potrà stare tranquilli dato che la TV funzionerà anche in futuro.

Un altro modo per conoscere se bisognerà cambiare TV dipende dalla data di produzione del televisore acquistato, dato che come conferma il Mise, ogni acquisto fatto successivamente al 22 Dicembre 2018 è sicuramente compatibile con il nuovo digitale terreste.

Per togliersi ogni dubbio si può in ogni caso controllare il libretto o la scheda tecnica della televisione, cercando la sigla “DVB-T2 HEVC Main10”.

Lo Stato ha anche fornito il bonus TV, che consiste in uno sconto sull’acquisto di un nuovo televisore o di un nuovo decoder, i fondi però sembrano essere terminati, quindi si rimane in attesa di un nuovo invio di risorse da parte del Governo.