Pagamenti a rate: compra ora e paga dopo, la soluzione per i regali di Natale?

Per gli acquisti online si sta diffondendo a macchia d’olio, anche in Italia, la formula che offre la possibilità di comprare senza soldi. Precisamente, acquistando subito ma andando poi a pagare in una data futura.

Si tratta, nello specifico, di una tipologia di credito al consumo che, grazie ad apposite piattaforme di intermediazione, permette di comprare per poi pagare entro una data futura senza l’applicazione di interessi.

compra ora e paga dopo-finanzarapisarda.it

La nuova soluzione d’acquisto: compra ora e paga dopo, cos’è

Quindi si tratta in tutto e per tutto di shopping online con i finanziamenti a tasso zero. Fermo restando che non è mai tutto oro quel che luccica. Non pagando entro la data prefissata tutto il dovuto infatti il consumatore poi dovrà pagare gli interessi ed in certi casi pure delle penali.

Questa formula di acquisto e di pagamento, nota a livello internazionale come “buy now, pay later” potrebbe diventare anche in Italia la soluzione e la scelta vincente in vista degli acquisti di Natale.

Pur tuttavia, sul compra ora e paghi dopo, la Banca d’Italia ha messo in guardia sui potenziali rischi di sovraindebitamento da parte delle famiglie. In altre parole, le famiglie con il vantaggio di pagare in una data futura potrebbero fare acquisti compulsivi e quindi non pienamente consapevoli.

In più, Bankitalia ha altresì messo in guardia su chi offre la dilazione di pagamento. Dato che, in base alle condizioni che sono previste per il servizio “buy now, pay later”, questo potrebbe anche non ricadere sotto la vigilanza della Banca centrale italiana.

Ma come funziona davvero il “Buy now, Pay later?, le risposte

pagamento a rate
rischio pagamento-finanzarapisarda.it

Il cosiddetto servizio “buy now, pay later” anche in Italia è in genere proposto da società finanziarie. Oppure direttamente da parte del venditore. Con la dilazione di pagamento che rappresenta un servizio potenzialmente in grado di incrementare il fatturato legato proprio alle attività di vendita online.

Per il commerciante che si appoggia ad una società finanziaria, inoltre, c’è il vantaggio di incassare la somma subito. Anche se in realtà l’acquirente verserà il dovuto entro una data futura e nota a priori. E per questo servizio la società finanziaria, sulla somma riconosciuta subito al commerciante, andrà in ogni caso a sottrarre sempre una commissione. Che in genere varia da un minimo del 2% ad un massimo dell’8%.

Facendo sempre massima attenzione al rischio di sovraindebitamento, come indicato dalla Banca d’Italia, ‘buy now, pay later’ è quindi un servizio di credito al consumo ideale per chi da un lato online non vuole perdere un affare. E dall’altro magari è in una condizione di temporanea ristrettezza economica, o comunque non ha i soldi per pagare subito.

Fermo restando il fatto che, tra l’altro, il servizio è attivabile pure per cifre molto contenute. Il che rende il servizio attrattivo anche rispetto ad altre formule dilazionate di pagamento digitale con i cosiddetti borsellini elettronici.

La formula “buy now, pay later” non è nuova, ma questa è letteralmente esplosa nel periodo del lockdown per il Covid. Quando le famiglie, anche a causa di entrate incerte, hanno iniziato ad acquistare via web proprio in virtù dell’obbligo di isolamento tra le mura domestiche per frenare il contagio del virus. Ed il tutto fermo restando il fatto che per qualsiasi servizio che si sottoscrive, incluso proprio il compra ora e paghi dopo occorre sempre leggere con estrema attenzione le condizioni di contratto.